Ionizzatore d’acqua: ecco tutta la verità sull'acqua ionizzata!
15 Feb Ionizzatore d’acqua: ecco tutta la verità sull’acqua ionizzata…

ionizzatore acqua ionizzataSi fa un gran parlare di ionizzatori d’acqua e della relativa acqua alcalina ionizzata antiossidante. Un’acqua che sarebbe in teoria ricca di minerali biodisponibili. Un’acqua che, sempre in teoria, sarebbe super idratante e praticamente capace di guarire chi la beve regolarmente da ogni male.

Ma quella che i guru della ionizzazione dell’acqua ti propinano non è altro che una supercazzola di marketing. Perché la verità è questa: l’acqua ionizzata non ha alcuna proprietà miracolosa. Detta in altri termini: gli ionizzatori d’acqua non sono quel prodigio che ti viene detto dalla pubblicità.

Partiamo dall’inizio. Cos’è quest’acqua ionizzata? È una normale acqua di rubinetto che viene trattata con uno ionizzatore. Uno ionizzatore è un apparecchio che viene collegato al rubinetto di casa; al suo interno ci sono degli elettrodi con carica positiva e negativa. A seconda della propria carica, le diverse componenti dell’acqua quando entrano a contatto con gli elettrodi vengono scisse. L’acqua viene separata in due camere dell’apparecchio. Da un lato, esce l’acqua alcalina ionizzata (cioè con un PH superiore a 7) e, dall’altro lato, viene fuori un’acqua acida (cioè con un PH minore di 7).

Chi vuole appiopparti costosi macchinari per la ionizzazione dell’acqua ti parla di studi scientifici che dimostrerebbero come l’acqua ionizzata faccia bene per una lunga lista di malattie e disturbi fisici. Si passa dal cancro alla cellulite, non manca nulla. Se bevi acqua alcalina ionizzata riduci il colesterolo, controlli la glicemia, stabilizzi la pressione, tutti gli organi funzionano a meraviglia e, se sei fortunato, ringiovanisci pure.

Sto un po’ esagerando, ma ti invito a leggere qualche articolo che parla di acqua ionizzata, i toni non sono molto distanti dal mio. Questi articoli a un occhio poco esperto possono anche sembrare credibili. Si citano ricerche fatte in Giappone o in altri Paesi asiatici in cui si dice che l’acqua ionizzata fa bene al sistema digerente, allo stomaco e all’intestino. Fai molta attenzione, però, perché non esiste alcuno studio accreditato a livello medico che dimostri un reale effetto benefico dell’acqua ionizzata.

Per convincere le persone a comprare gli apparecchi ionizzatori dell’acqua, che costano (guarda il caso…) una barca di soldi, si dicono un sacco di cavolate. Ti ho già detto che non è dimostrato che l’acqua alcalina faccia bene all’organismo. Nell’elenco dei benefici dicono anche che l’acqua ionizzata è più idratante, ma più idratante rispetto a che cosa? E quanto idraterebbe di più? Io non l’ho mai capito.

Ma la ciliegina sulla torta è questa: chi commercializza gli ionizzatori ti dice che, a seguito del trattamento, i minerali che si trovano nell’acqua (e in particolare il calcio e il magnesio) risultano assorbibili più velocemente dal corpo umano. Può anche essere vero, solo che non ti dicono che, per avere un apporto ottimale di calcio e magnesio, basta semplicemente fare una dieta bilanciata, che di certo non ti costa qualche migliaio di euro.

Avrai capito che l’acqua ionizzata, nonostante venga presentata come un prodotto quasi miracoloso, serve a ben poco. Ti dirò di più: chi vuole venderti questo fantastico ritrovato della scienza ti dice anche che puoi usare l’acqua acida ottenuta dal trattamento di ionizzazione per disinfettare le superfici della casa e per pulire senza usare detergenti. Chi non ne sa abbastanza pensa che sia una cosa geniale: io bevo l’acqua ionizzata e sto da Dio e, allo stesso tempo, uso l’acqua acida (che in teoria sarebbe uno scarto da buttare) per pulire casa e disinfettarla, senza dover comprare litri e litri di detergenti.

 

Offri ai tuoi clienti
un’acqua buona davvero.
>>> Scegli AQuachiara! <<<

 

 

Quella che ti presentano come un’acqua multiuso è della normalissima acqua, niente più, solo con un PH acido. Ha sì un lieve effetto antibatterico e astringente, ma non è la soluzione per ogni problema. Capisci quanto marketing c’è dietro a questa idea?

A questo punto è legittimo che tu ti chieda che differenza c’è tra l’acqua alcalina ionizzata e l’acqua ultrafiltrata. Se il ragionamento è che si tratta sempre di acqua, è lecito che ti faccia delle domande. Te lo spiego subito, nel modo più semplice di cui sono capace.

Mentre gli ionizzatori d’acqua alterano la composizione chimica dell’acqua, il processo di ultrafiltrazione purifica l’acqua eliminando batteri, microrganismi e sostanze usate per il suo trattamento, come il cloro. Il risultato della ultrafiltrazione è un’acqua pura e sicura. È sicura due volte: primo, perché ottenuta a partire dall’acqua di rubinetto che viene controllata quotidianamente, e secondo perché passa attraverso dei filtri che vengono sostituiti periodicamente.

Come vedi, tra l’acqua ultrafiltrata e l’acqua alcalina ionizzata c’è un abisso. Sono due cose completamente diverse. Decidere di installare un sistema di ultrafiltrazione nel tuo ristorante ti permette di servire ai clienti un’acqua di ottima qualità e, in più, può farti risparmiare fino all’85% sul prezzo che paghi ai tuoi fornitori di acqua minerale. Non dovrai più preoccuparti dello stoccaggio e del riciclo delle bottiglie e hai la garanzia di servire un prodotto sicuro. Garanzia che uno ionizzatore d’acqua non ti dà.

 

Risparmia fino all’85%
sull’acqua in bottiglia.
>>> Scopri AQuachiara! <<<

 

 


ionizzatore acquaGianni Simoncello, fondatore di AQuachiara, esperto di business nel settore della ristorazione.

Classe 1960, sposato con una figlia, da sempre appassionato di cucina e ristorazione, da 35 anni nel mondo delle vendite e del marketing, inizia a occuparsi di acqua filtrata nel 1992.

Nel 2002 fonda AQuachiara. In pochi anni, la società diventa il punto di riferimento in Italia e in Europa per le acque filtrate da bere specifiche per Ho.Re.Ca.

AQuachiara è oggi l’unica realtà nel settore food che propone un’acqua ultrafiltrata “microbiologicamente pura al 100%“, grazie alla tecnologia brevettata “100% Bacteria Remover”.

Nel suo blog, Gianni condivide con te lettore la sua esperienza di oltre 20 anni nell’Ho.Re.Ca. Si tratta di preziose indicazioni su come fare business, consigli di marketing e suggerimenti per trovare nuovi clienti e aumentare il fatturato in modo costante. Come per esempio questo articolo che ti spiega tutta la verità che sta dietro il mercato dello ionizzatore d’acqua.

Insomma: se vuoi davvero avere la fila di clienti fuori dal tuo ristorante, questo è il blog che devi seguire!

Gianni Simoncello
elia.bianco2@gmail.com